Colore giallo paglierino brillante. Al naso prevalgono note agrumate, minerali e di frutta tropicale (ananas e pompelmo). Invitante ma non banale. Piuttosto deciso all’assaggio si apre mentre scivola sul palato regalando un sorso ampio e bilanciato. Un vino pulito, fine dalla buona freschezza. Le note di miele ed il finale piacevolmente secco ricordano il Vouvray. Chiude con un aroma di cocktail alla frutta.

– Nicolas Belfrage MW

VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI
DOC CLASSICO

Il nome Nativo si ispira alla storica presenza del vitigno Verdicchio nella regione Marche ed alla sua coltivazione nelle dolci colline che si affacciano sulla Valle dell’Esino. Il Nativo riprende la tradizionale pratica enologica della fermentazione spontanea con i lieviti indigeni che, abbinata alle moderna tecnologie di vinificazione, ci permette di ottenere un vino con un forte legame con il territorio, di grande eleganza e piacevolezza di beva.

 

Caratteristiche di produzione

Uve
Verdicchio 100% allevate a Guyot.

Vigneto
Vigneto Colle del Sole nel comune di Maiolati Spontini caratterizzato da terreno
tendenzialmente argilloso e ricco di scheletro. Le uve Verdicchio sono coltivate nella
parte orientale del vigneto su una superficie di 4 ettari relativamente pianeggiante.
L’altitudine media è di 120 m s.l.m.

Vendemmia
Le uve selezionate per la produzione del Nativo vengono raccolte in cassetta
nella prima metà di Settembre. La resa per ettaro è di circa 85 quintali.

Vinificazione
La fermentazione alcolica avviene spontaneamente, senza l’aggiunta di lieviti
selezionati, in un serbatoio di acciaio e dura circa 35 giorni ad una temperatura media
di 14°. Il vino viene poi tenuto in affinamento sulle fecce fini per circa 5 mesi prima dell’imbottigliamento.

 

Scheda scaricabile

Vegan Wine

La nostra filosofia incentrata sul profondo rispetto per l’ambiente e i processi naturali, unita alla volontà di produrre solo vini genuini e di alta qualità, ci ha portato ad aderire alle più comuni policy di vini vegani.